Casa Sotto i riflettori Old Course Cannes Golf Links : recensione 18 buche

Old Course Cannes Golf Links : recensione 18 buche

226
0
Old Course Cannes Golf Links : La Revue Des 18 Trous | MyGolfMedia
Alla scoperta dell'Old Course Cannes Golf Links più di 30 anni dopo l'ultima visita!

Dopo aver scoperto per la prima volta il Riviera Golf de BarbossiIl giorno dopo avevo un appuntamento con un momento della mia storia, quasi intimo. Il mio primo contatto con un campo da golf in Francia è avvenuto quando avevo circa 9/10 anni (1984 o 1985), accompagnando un giocatore di golf sul Vecchio corso I campi da golf di Cannes. A quel tempo, per puro caso, ero lontano dal golf e dal conoscere questo ambiente. A distanza di quasi 40 anni, dovevo tornare a giocare almeno una volta su questo mitico campo da golf, dove tutto è iniziato, e soprattutto la mia passione per questo gioco. Avevo solo frammenti di ricordi, i pini centenari a ombrello, i grandi spazi verdi, la sensazione di essere vicini alla spiaggia, una strana formula per un luogo unico al mondo, eppure in Francia. Vi suggerisco di scoprire o riscoprire le 18 buche dell'Old Course Cannes Links, e in particolare le zone ideali per il lancio della pallina dai segnalini bianchi.

balles de golf offertes

Découverte ou redécouverte du Old Course à Cannes

De mon hôtel à Mandelieu-La Napoule, il n’a fallu que quelques minutes pour rejoindre le golf situé tout à côté de la Marina.

J’étais même presque surpris d’arriver aussi vite au golf, alors que je n’avais pas ce souvenir d’une telle proximité ou cohabitation avec un environnement pourtant si différent d’un golf, celui d’une Marina, d’un port de plaisance, et plutôt une station balnéaire.

Après quelques mètres sur le parking arboré et ombragé, on découvre le mythique club-house, le « old », et à l’entrée, les sacs de Victor Dubuisson et Diana Luna trônent fièrement.

Il suffit de faire quelques mètres pour changer complètement d’environnement. 100 mètres avant l’entrée du golf, vous croisez des touristes qui vont à la plage, des joggeurs qui courent le long des très hautes résidences, et une fois passée le portail, vous entrez dans un lieu un peu hors du temps, très vert, et comme si on se trouvait dans un vieux golf anglais et campagnard…

L’accueil Pro-Shop est tout petit en comparaison du bâtiment, majoritairement consacré au « bistrot » ou aux vestiaires, mélanges de modernité (douches) et de classicisme (casiers en bois).

Già iscritto

Sono online

Abbonamento mensile
1€ per il primo mese

poi 5,99/mese

Mi iscrivo

Può essere cancellato online in qualsiasi momento

Abbonamento annuale
49€ / anno

Mi iscrivo

Può essere cancellato online in qualsiasi momento

Abbonamento annuale
(più un regalo per il primo abbonamento)
69€ / anno

Mi iscrivo

Può essere cancellato online in qualsiasi momento

Articolo precedenteOlivier Raynal: "Il golf è molto più di un gioco! " 
Articolo successivoCome aumentare la velocità dello swing sul drive senza trasformazioni fisiche?
Fondatore del sito nel luglio 2010, ha scoperto il golf all'età di 10 anni attraverso una prima esperienza come caddie in Inghilterra (Uckfield/Essex Golf Club) nel 1985. Giornalista professionista sul golf, coautore del libro Tiger Woods, l'homme aux deux visages pubblicato da SOLAR nel settembre 2018. In questo contesto, è intervenuto su Matinale di RTL nella rubrica 3 minutes pour comprendre condotta da Yves Calvi, e in un servizio realizzato dal dipartimento sportivo di M6 per la rivista 12.45 di sabato 29 settembre. Viaggia ogni anno negli Stati Uniti per intervistare i principali attori dell'industria del golf, nelle sedi dei marchi in California o al PGA Merchandise Show di Orlando.